il primo magazine sulla sostenibilità applicata

Green Management & Finance

La diversificazione in tempi di Coronavirus: in questo periodo di totale incertezza e cambiamento, mentre i governi di ogni nazione mettono in atto interventi in risposta al Coronavirus, molte aziende stanno cercando di adattarsi al cambiamento. Le richieste da parte delle persone sia in veste di clienti sia di fornitori sono in continua evoluzione portando ogni azienda ad affrontare sfide di carattere finanziario e operativo.

Il settore automobilistico per esempio si è trovato a gestire un bene come quello dell’automobile la cui produzione e vendita ha subito una profonda crisi. Proprio per questo motivo tre colossi come Rolls-Royce, Lexus e Bmw hanno deciso di introdurre alcune attività completamente diverse dal proprio core business.

Alla Rolls-Royce Motor Cars hanno pensato ad un modo per poter utilizzare le risorse naturali del luogo in cui è situato lo stabilimento e la copertura di questo edificio. La sede infatti è situata nel West Sussex nel sud dell’Inghilterra in un paesaggio rigoglioso caratterizzato dalla presenza di circa mezzo milione di alberi, di arbusti e fiori selvatici. Inoltre, l’intero stabilimento è ricoperto da un vero e proprio “tetto verde vivente” in quanto si sviluppa un manto di piante di sedum.

 

Grazie a queste premesse è stato avviato il progetto Goodwood Apiary in supporto della popolazione delle api, gravemente in pericolo. Sono stati utilizzati sei alveari in legno e ad una popolazione fiorente di api mellifere inglesi.  Il prodotto finale è un vasetto di miele realizzato nel Bespoke Workshop dell’azienda, dotato di una targhetta in acciaio inossidabile sulla quale vengono incisi i diversi nomi ispirati alla famiglia di automobili: Cullinan, Ghost, Dawn, Wraith e Spirito dell’Estasi (la mascotte del marchio).

 

Un altro progetto strettamente connesso all’identità del luogo riguarda la coltivazione di una rosa che ha richiesto otto anni per svilupparsi. È una creazione di Philip Harkness, un coltivatore di rose dal 1879 che ha realizzato la Phantom Rose esclusivamente per la Rolls-Royce. Questo fiore è di color bianco crema, è composto da 50 petali che emanano un intenso profumo grazie anche alla presenza di lavanda nel terreno in cui nasce e cresce.

 

 

Il progetto della sede della Rolls-Royce attorno alla quale cresce questa rosa è stato curato dall’architetto Sir Nicolas Grimshaw che ha progettato un edificio che può essere considerato un esempio virtuoso di architettura sostenibileQuesto edificio è strettamente connesso all’ambiente circostante grazie ad ampie vetrate che danno la possibilità di ammirare dall’interno il paesaggio dove questa rosa è la regina incontrastata.

 

Alla Lexus invece hanno realizzato programmi educativi per il personale dell’azienda. In particolare, si sono concentrati sulla categoria degli artigiani “takumi” che lavorano sulle automobili in fase di verniciatura e sulla lavorazione degli interni. Si può diventare takumi dopo aver maturato un’esperienza di almeno 25 anni e si viene valutati in diversi modi. Recentemente è stata introdotta la tecnica degli origami come ulteriore parametro di valutazione: a questi artigiani viene chiesto di realizzare in meno di 90 secondi un origami a forma di gatto usando la loro mano non dominante.  Alla fine di aprile, è stato indetto un concorso per la realizzazione del miglior gatto: il vincitore ha avuto la possibilità di utilizzare una Lexus LC 500h per una settimana alla fine del lockdown.

 

Sempre per celebrare l’arte dell’artigianato, ispirandosi al recente lavoro dell’artista Claudia De Sabe, la Lexus ha promosso un altro concorso per la personalizzazione di una Lexus US con un involucro in vinile che avrà come soggetto un tatuaggio. Il miglior disegno verrà selezionato tra otto finalisti.

 

Infine, la Bmw ha intrapreso un viaggio nel mondo della comunicazione. Ha continuato con l’iniziativa social “Culture Mobile: the Literature Podcast che offre la possibilità ai propri dipendenti di accedere ad opere di letteratura gratuita. Inoltre, si è svolto anche il BMW Art Journey indetto ogni anno che ha visto Lu Yangis come vincitore di quest’anno.

Un altro progetto di BMW ha coinvolto l’artista Clemens Ascher per creare una campagna pubblicitaria per la nuova BMW Concept i4 in uno scenario artistico futurista. Il risultato sono immagini astratte in cui l’auto è stata ambientata, senza riferimenti ad una società contemporanea come la conosciamo noi ma ad una visione futuristica dove si spera che l’elettrico e l’acqua possano essere i pilastri fondativi della società del futuro.

 

 

 

 

Figura 1_Rolls-Royce honey – Crediti: Rolls-Royce

Figura 2_Il miele Rolls-Royce viene prodotto dalle api mellifere inglesi - Crediti: Rolls-Royce

Figura 3_I sei alveari nel Goodwood - Crediti: Rolls-Royce

Figura 4_La rosa Phantom - Crediti: Rolls-Royce

Figura 5_La sede della Rolls-Royce progettata dall'architetto Sir Nicolas Grimshaw - Crediti: Rolls-Royce

Figura 6_Tecnica degli origami richiesta agli artigiani takumi - Crediti: Lexus

Figura 7_La tattoo car disegnata da Claudia De Sabe - Crediti: Lexus

Figura 8_BMW Concept i4 fotografata da Clemens Ascher - Crediti: BMW

Aggiungi un commento
0
0
0
s2sdefault

Dalla chiocciola al green building


Architettura Sostenibile


di Isabella Goldmann
e Antonella Cicalò

Un libro a cura di

MeglioPossibile


per conoscere e riconoscere l'architettura del futuro

Edizioni FAG Milano

vai ai dettagli
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok