il primo magazine sulla sostenibilità applicata

L’ERA DELLA FORZA E DELLA TRASPARENZA

Sta proprio succedendo qualcosa di irreversibile nel mondo. Arriva l’era delle parole e dei fatti trasparenti.

Una contaminazione paradossale di eventi, sta accadendo in contemporanea su più fronti tra loro apparentemente non collegati.  La nostra politica, la nostra economia, stanno mostrando le ossa al mondo intero. Si iniziano a riconoscere la struttura essenziale e il volto sincero dei fatti e dei problemi.

Anche il nuovo Papa rientra in questo strano vento che a breve farà cadere la prima pedina di un domino internazionale non più arrestabile. Era proprio questo il pensiero affiorato l’altro giorno, guardando Papa Francesco avviarsi verso l’altare di Santa Maria Maggiore: sotto la veste talare bianca si intravedevano in trasparenza i suoi vestiti di sempre e le scarpe di sempre. Mai successo prima.  Un segnale forte, come a dire: io sono quello che vedi sotto, quello vero non lo cambio e non lo camuffo. Contaminare quanto lo circonda non sarà un lavoro semplice e nemmeno veloce, ma il motore è stato ormai acceso e il meccanismo innescato.

Perché un processo innescato non si arresti, l’unico ingrediente necessario è la forza. La forza delle idee, della volontà, della consapevolezza di essere nel giusto e dell’interrogarsi sempre. Tutte le rivoluzioni sono nate in questo modo.

Di certo c’è che questa nuova e forte attitudine al vero si sta facendo prepotentemente spazio ovunque, anche negli aspetti più pratici e concreti della vita di tutti i giorni. E il mondo della comunicazione può giocare un ruolo importante in questo strano e interessante processo di conversione delle priorità e delle culture.

Nel nostro campo ad esempio, quello della sostenibilità, l’interesse è sempre crescente.  Si inizia a percepire che il buon senso, che alla fine è alla base del concetto di sostenibilità, è un approccio naturale interessante. Ma le informazioni devono essere chiare, verificate e sincere.

Anche nella nostra testata tutto, ma proprio tutto quello che viene scritto è “sincero”: se parliamo bene di qualche azienda è perché dalle nostre verifiche emergono fatti positivi. Su MeglioPossibile  non vi sono pubbliredazionali di alcun genere.

Allo stesso modo se segnaliamo dubbi sulla veridicità delle dichiarazioni di sostenibilità di altre realtà, è perché questi sono stati oggetto di sentenze o ricerche ufficiali.

Questa impostazione ci contraddistingue da sempre, ma fin dall’inizio, molti anni fa, siamo stati sempre in buona compagnia, mai da soli. Perché come diceva Fernando Pessoa, “la sincerità è una intolleranza” , e le intolleranze si sa, posso essere molto contagiose.

0
0
0
s2sdefault

Dalla chiocciola al green building


Architettura Sostenibile


di Isabella Goldmann
e Antonella Cicalò

Un libro a cura di

MeglioPossibile


per conoscere e riconoscere l'architettura del futuro

Edizioni FAG Milano

vai ai dettagli